Gli scarti di vetro utilizzati come materie prime secondarie sono d’ importanza fondamentale nella produzione di vetro. Per le vetrerie i rottami devono essere caratterizzati da un’ alta qualità. Un alto livello di purezza è necessario per un riciclaggio ottimale. La separazione dei colori è altrettanto importante così come la rimozione di materiali contaminanti (ceramiche, pietre, porcellane, metalli, ecc.) e la separazione dei tipi di vetro (vetri piani, doppi vetri, vetri speciali come schermi o vetri al piombo, ecc.)



Il riciclaggio di doppi vetri permette di risparmiare una quantità considerevole di materia prima (granelli di quarzo, carbonato di sodio, calcare, dolomite, ecc.) ed energia. Inoltre, aiuta ad evitare l`emissione di CO2 . I processi di riciclaggio efficiente richiedono l`uso di sistemi di selezione (colori) e separazione (contaminanti), poichè solo questi permettono la produzione di bottiglie e contenitori di vetro di fattura pregevole.


Nel riciclaggio di vetri piani, siano gli agenti contaminanti relativi al prodotto (e.g. fili e lamine di riscaldamento elettrico nei finestrini delle automobili), siano altri tipi di materiali contaminanti (ceramiche, pietre, porcellane, macerie di edifici, metalli, stucco, plastiche, vetri resistenti al calore, vetroceramiche, ecc.), questi devono essere estratti. I vetri piani riciclati vengono principalmente riutilizzati nelle costruzioni di vetro e nei finestrini delle automobili e per questo motivo devono essere caratterizzati da una gran qualità.


La selezione di vetri speciali (monitor, lampade fluorescenti, ecc.) è un prerequisito fondamentale per il riciclaggio di alta qualità e per il completamento dei cicli di vita delle materie. I sistemi di selezione e separazione Sesotec, che per esempio separano il vetro a piombo anteriore dal vetro a cono piombato, permettono il riciclaggio di vetri speciali d’alta qualità, compatibile con l`ambiente ed economicamente efficiente.