Notizie
Archivio
 
28/04/2014

Grazie ai metal detector si prevengono i guasti agli impianti di riciclaggio


starlinger_dls.jpg

L’azienda austriaca Starlinger & Co. GmbH è leader mondiale nella gestione die processi produttivi per i sacchetti di plastica. Dal 1987 vengono prodotti anche degli impianti per il riciclaggio della plastica portando così nel 2002 alla fondazione del settore “recycling technology“. Questo settore della Starlinger annovera delle soluzioni innovative per un efficiente riciclo dei materiali plastici, come per esempio PE, PP, PA, PS, PET e molti altri. La Starlinger utilizza nuove tecnologie di riciclo ed impianti collaudati che includono, da sempre, i metal detector della S+S Separation and Sorting Technology GmbH.

 

Il primo passo nel processo di riciclaggio è lo sminuzzamento della plastica. In questa fase, a causa della presenza di alcune parti metalliche, possono essere provocati dei danni negli stadi successivi (granulazione ed estrusione): per questo motivo è indispensabile una separazione dei metalli, prima dello sminuzzamento della plastica. La conseguente separazione dei metalli, prima dello sminuzzamento, riduce i guasti, ed incrementa la redditività degli impianti di riciclaggio. Per assicurare l’efficienza del processo di riciclo e per evitare danni agli impianti la Starlinger usa i metal detector DLS della S+S.

 

I metal detector DLS rilevano tutti i tipi di metalli, magnetici e non magnetici, anche quelli inclusi all’interno del prodotto, riducendo così i costi di manutenzione degli impianti e i tempi di produzione e assicurando la qualità. I matal detector DLS si ammortizzando in pochissimo tempo.

 

I metal detector DLS offrono numerosi vantaggi: essi evitano che i metalli vadano a finire nella sminuzzatrice, e di danneggiare così le tagliatrici. Inoltre essi riducono i tempi di arresto e i costi di manutenzione, aumentano la qualità e il valore dei materiali sminuzzati, riducono i guasi e i tempi di riposo dei successivi impianti di elaborazione e, infine, minimizzano i difetti di qualità e la percentuale di scarto nei materiali plastici riciclati.

 

Andreas Pechhacker, responsabile tecnico della Starlinger “recycling technology“, è molto soddisfatto del risultato raggiunto e afferma: “Starlinger usa da molti anni i metal detector della S+S. Questi apparecchi sono molto robusti, flessibili e soprattutto affidabili. Si ammortizzano in poco tempo, poiché le lame dell’agglomeratore o della sminuzzatrice e dei successivi estrusori a vite, sono protette. In questo modo si riducono tantissimo i costi di manutenzione. I metal detector della S+S contribuiscono a farci raggiungere il nostro obiettivo: efficienza e sostenibilità economica ed ecologica dalla materia grezza fino al prodotto finito che poi verrà nuovamente reintrodotto nel granulato da riciclaggio.”